dovenonso

un riflesso di me stesso

Terra

A volte non sappiamo più quale sia la realtà, una nota può bastare a farci sentire persi dentro una goccia, forse una lacrima tra le tante, forse la meno fredda dentro cui il suono è fruscio e lo scuotimento si fa carezza.
Una nota, o forse meno, lasciata vagare come una lanterna nella nebbia ad illuminare quel poco che riesce, quel poco di una verità troppo grande per vedersi tutta, troppo grande per poter entrare in tutta la sua maestosa grandezza dentro confini troppo ristretti di una mente vasta ma ingabbiata da mura che una volta abbattute avranno il rinascere appena poco più in la.
E ci si ritrova naufraghi senza bussola, presi tra venti diversi senza sapere quale, o quali, possano condurci alla terra che tanto cerchiamo ma di cui nemmeno conosciamo l’aspetto.

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: