dovenonso

un riflesso di me stesso

Archivi per il mese di “gennaio, 2013”

Battito d’ali

Ti senti nell’uragano 
furioso, scatenato dal battito
di una farfalla e delle sue ali
dall’altra parte di un mondo sconosciuto,
mutevole come dune al vento;
la calma, questa amata,
traboccante, ammaliante seduttrice
è solo l’ ennesimo sereno
prima della nuova tempesta
figlia di ali oramai troppo lontane.

near (colours) by Daniele Grassetto (nonsodove)) on 500px.com
near (colours) by Daniele Grassetto

Annunci

Il vecchio che lasciava parole al suo passaggio

Un povero vecchio consumato dal tempo, era solo questo se non fosse che leggeva laddove nessuno riusciva, il suo dito seguiva linee invisibili su fogli bianchi come latte lasciando parole al suo passaggio.
Erano profumate come fiori appena schiusi, piene di una vita in cui l’amore era ovunque seppur a volte giocasse a nascondersi nelle zone più in ombra e fredde, tra pieghe intricate come le strette vie di antiche città che nemmeno il tempo ha saputo restituirci districate.
Era solo un vecchio, nessuno lo conosceva, nemmeno lo sentivano, uno dei tanti senza nome che però sapeva leggere e scrivere dove nessuno riusciva, un povero vecchio che il tempo aveva consumato ma la cui casa era più calda di quella dei ciechi ed analfabeti che nemmeno si rendevano conto di esserlo.

Calpestando nuvole

Al loro stesso piano
dove il sognar toccai con mano,
cavalcai bianche praterie
volando senza ali fino al sole
toccando stelle per noi ancora senza luce.
Quanto restai non saprei dire
lungo mi apparve il soggiornar mio,
forse pochi soltanto, furono
gli attimi che lassù mi videro
a volar senza limiti,
calpestando nuvole
forse scese al pari mio
a donarmi un mondo che solo sogno
ogni qualvolta che dal basso
alzo lo sguardo a cercarle tra l’azzurro.

 

In the clouds by Daniele Grassetto (nonsodove)) on 500px.com
In the clouds by Daniele Grassetto

Navigazione articolo