dovenonso

un riflesso di me stesso

Ad occhi chiusi

Lento calò il buio
calda coperta, culla per sogni
fatti d’aria ed amore
percorsi per freddo sangue,
senza vita se privi
di quel tiepido, placido posarsi.
Non si vide nell’oscurità,
lontane parole l’ avvolsero
ed un vicino toccar sotto pelle
senza scampo rapì ogni cosa;
lei sentì, io vidi
ed altro non desiderai
se non il cadere nella stessa oscurità.

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: