dovenonso

un riflesso di me stesso

Dal basso dei miei mari

È come essere in mezzo al mare, sempre a navigare, cercando una terra, un porto dove attraccare.
Devi farlo, ogni giorno; mare-porto-attracco, per scoprire di non aver trovato nulla se non un’isola ed altro mare.
Nessun porto o presunto tale, oggi, solo un’ancora per un ormeggio senza banchina, qui in mezzo al nulla, insieme a quel che mai scende a calpestar terra.
Oggi guarderò nuvole e cieli scorrermi sopra, dal basso dei miei mari, avvolto nella verità, aprirò porte rimaste socchiuse come se già sapessero che sarei tornato nelle stanze e nei giardini alle loro spalle; lo farò da immobile, in quel vuoto che nessun porto e nessuna isola è mai riuscita a riempire.

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

2 pensieri su “Dal basso dei miei mari

  1. Sono senza parole… È bellissima.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: