dovenonso

un riflesso di me stesso

Archivi per il mese di “aprile, 2013”

Nuova semente

Sentii voci lontane 
troppo per esser nitide;
lasciavano dolcezza
toccavano corde muovendone la polvere.
Erano echi
di un tempo che voleva tornare
sussurri passati, nuova semente
in cerca di presente in cui seminar futuro.

Camminava sull’orizzonte

Camminava sull’orizzonte,
sul piano in cui ogni contorsione si distende
oltre a lui, forse solo un’immensità
forse altre umane contorsioni.
Camminava sull’orizzonte
quella linea, distesa compressa
sognata e cercata.
Troppo lontano ancora,
ero solo un’ uomo
muovevo passi contorti
nell’ illusione di quell’immensità senza orizzonti.

Di quei fiumi

Il tempo si congelò
preda a mai sopite ferocia e barbaria,
venne il disgelo, riprese lo scorrere
porpora si fecero le acque,
mentre ricordi e speranze
nelle stesse trincee si mescolavano.
Regna ora eterna pace
nel silenzio e nel dolore che resta
dopo il passaggio della falce
nella forma sua più cruenta.
Di quei fiumi, di tanto terrore
non restan che monolitici ricordi
mentre intorno, il silenzio
suona tutto il suo dolore.
quel che resta della guerra

Navigazione articolo