dovenonso

un riflesso di me stesso

Ora d’aria

S’increspa l’acqua al cader del sasso
s’allunga il pensare alla ricerca dell’infinito
fino a morir assottigliato
ben lontano dalla meta che
ancora e ancora continuerà a rincorrere.
E luce contorta
si fece inchiostro, senza traccia
lasciato da un pennellare
vagabondo,senza schema
di un libero pensiero nella sua ora d’aria.
Unico spiraglio questo dipingere tra le grige pareti
del carcere quotidiano.

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: